Il “Corteo Storico Matildico” è una manifestazione rievocativa di carattere storico,che si svolge con cadenza annuale,a Quattro Castella (provincia di Reggio Emilia),dal 1955 l’ultima settimana di maggio.

La rappresentazione rievoca l’episodio della Reinfeudazione di Matilde di Canossa per mano dell’ Imperatore Enrico V,avvenuta ai piedi del castello di Bianello nel maggio del 1111(Vita Mathildis- Donizone).

L’Imperatore era il figlio di Enrico IV,che trent’anni prima ottenne da Papa Gregorio VII,grazie alla mediazione di Matilde,il Perdono di Canossa.

Tale episodio fu il passo decisivo verso il Concordato di Worms(1122),tra lo stesso Imperatore e Papa Callisto II.

Il territorio del Comune di Quattro Castella è un pezzo di meravigliosa collina emiliana che prende il nome da quattro castelli che sorgevano su altrettanti colli e che costituivano il sistema difensivo settentrionale del regno dei Canossa.

Partendo da est,si incontrano Montevecchio,Bianello,Montelucio e Montezane.
Bianello mantiene strutture integre,essendo stato dimora signorile fino al secolo scorso.Gli altri col- li rimangono immersi nel verde di un’oasi naturalistica di 125 kmq.gestita dalla LIPU dal 1993.

Il ruolo storico di Quattro Castella,raggiunge il suo apice nel periodo della lotta delle investiture,grazie alla mediazione portata avanti da Matilde di Canossa per riappacificare Papa Gregorio VII e il cugino Imperatore Enrico IV.Questo episodio viene ogni anno ricordato con il Cor- teo Storico Matildico,grande e nota manifestazione storico-rievocativa.

Altro punto di forza di Quattro Castella è l’enogastronomia,con la produzione di prodotti tipici come il Parmigiano Reggiano,il Lambrusco,l’Aceto Balsamico,l’Erbazzone e la gastronomia tipica in ge- nere.Infine,Quattro Castella presenta un ricco tessuto imprenditoriale che spazia dall’industria me- talmeccanica,al commercio specializzato nell’abbigliamento di qualità fino a servizi innovativi nel settore informatico.

 

 

English Version

 

The “Corteo Storico Matildico” is an historical event that takes place annualy in Quattro Castella (province of Reggio Emilia) from 1955, on the last week of May.

The demonstration is reminiscent of the episode of the “Reinfeudazione of Matilde di Canossa” at the hands of Enrico V the emperor, occurred at the base of Bianello’s castle in May 1111 (Vita Mathildis-Donizone).

The emperor was son of Enrico IV who, thirty years before, got the Forgiveness of Canossa from Pope Gregorio VII, due to Matilde’s mediation.

That episode was the decisive step towards the Concordat of Worms (1122) between the emperor and Pope Callisto II.

The territory o
f the commune of Quattro Castella is a piece of marvellous hill in Emilia that takesher name from four castles that used to arise on four hills and that constituted the northern defen- sive system of Canossa’s kingdom. Departing from the east we have Monte Vetro, Bianello, Monte Lucio and Monte Zane. Bianello keeps it’s structures unbroken because it has been inhabited up to last century. The others are dipped into the green of a 125kmq naturalistic oasis managed from LIPU since 1993. The historical role of Quattro Castella reached it’s apex in the Investiture Contro- versy, due to the mediation of Matilde di Canossa to reconcile Pope Gregorio VII and the emperor Enrico IV. This episode is remembered every year with the Corteo Storico Matildico, big and noti- ced Historical demonstration. Another asset of Quattro Castella is the gastronomy, with the produc- tion of typical products like Parmigiano Reggiano, Lambrusco, Aceto Balsamico, Erbazzone and the typical gastronomy in general. Finally, Quattro Castella has a rich business fabric ranging from metal industry to the market.