I Fuochi di Taranis, A Monterenzio, ogni estate, si svolge questo evento che promuove nuovi suggerimenti per tutti coloro che cercano le emozioni della storia, in un luogo suggestivo e unico, vicino al museo più importante sui Celti a sud delle Alpi, tra storia e fantasia, dove i visitatori vengono accolti nel suggestivo paesaggio dell’Appennino Tosco – Emiliano a soli 30 km da Bologna. Durante il Festival rivive l’atm osfera dei popoli antichi. Con il patrocinio del Ministero Italiano per i Beni e le Attività Culturali, due w.e. pieni di attività : Piatti di cucina Celtica, intrattenimento con i rievocatori e le loro attività, Visite guidate al Parco e al sito archeologico a cura del personale del Museo”Luigi Fantini”, esperienze e percorsi formativi tra i campi, mercato con artigianato e prodotti tipici, spettacoli di rievocazione, musica, danze e rituali. Un vero e proprio viaggio con i Celti! A cavallo tra giugno e luglio. facebook: fuochi Taranis

Monterenzio è un comune italiano di 6.000 abitanti,della città metropolitana di Bologna, in Emilia-Romagna. Il primo documento che attesta in modo indiretto l’esistenza di un insediamento detto Monte Renzolo (Mons Renzuli) risale al 998, da un placito di Olderico quale giudice dell’Imperatore Ottone III.Il suo territorio a cavallo tra Emilia e Romagna è stato fin dall’antichità luogo di confine tra l’Europa Continentale e l’ambito di influenza Mediterranea, Il Museo Civico “Luigi Fantini” documenta la storia del territorio ed espone i materiali che sono stati recuperati nei siti di insediamento etrusco-celtico di Monte Bibele e Monterenzio Vecchia. L’esposizione, che conserva la più completa raccolta di materiali celtici della regione è una delle più importanti in Italia. Il Museo integra le proprie funzioni con l’area archeologica di Monte Bibele (abitato, necropoli, santuari), recentemente valorizzata nell’ambito di un progetto di Parco archeologico e naturalistico.

English Version

Fires of Taranis, At Monterenzio, every summer, takes place this event that promotes new suggestions for anyone looking for a colorful dining options, in a picturesque and unique place ,next to the most important museum on Celts south of the Alps , between history and fantasy, where visitors are welcomed into the evocative landscape of the Tuscan – Emilian Apennines only 30 km from Bologna. During the Festival relives the atmosphere of 

ancient peoples . A party with the patronage of the Italian Ministry of Heritage and Culture , two w.e. full of activities throughout the day: Celtic dishes, Entertainment by groups of re-enactors including crafts, cooking, training in arms, Guided tours of the open air archaeological site and Park by the staff of the Archaeological Museum ” Luigi Fantini” , Workshops , Educational paths between the camps, Market with handicrafts and local products, Re-enactment shows, Music, Dances and Rituals. A real journey with the Celts. facebook : fuochi Taranis

Montere

nzio is an Italian town of 6,000 inhabitants, in the metropolitan city of Bologna, Emilia-Romagna. The first document attesting the existence of a settlement called Mount Renzolo (Mons Renzuli) dates back to 998, by a decree of Olderico in the court of Emperor Otto III. Its territory between Emilia Romagna and Tuscany has been since a borderland between Continental Europe and the Mediterranean a

rea of influence, the Museum “Luigi Fantini” documents the history of the territory and exposes the materials that have been recovered in the Etruscan-Celtic settlement sites of Monte and Bibele and Old Monterenzio. The exhibition, which represent the most comprehensive collection of Celtic materials of the region, is one of the most important in Italy. The museum integrates its functions with the archaeological area of Monte Bibele (town, cemeteries, sanctuaries), recently valued as part of a archaeological and natural park project .